web analytics

Vai al contenuto


Foto

FFXIII: Guida alle Missioni secondarie (Omen)


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 Everglow

Everglow

    Maestro del Keyblade

  • Foretellers
  • 124 messaggi

Inviato 24 September 2014 - 22:55

~ MISSIONI DI CACCIA ~


2o8ck.png

Di regola, il migliore modo per dare la caccia ad un obiettivo è assicurarsi che la squadra sia ben forte ed equipaggiata. Sebbene sia possibile completare la metà delle missioni durante la prima visita a Gran Pulse, ti consigliamo vivamente di cimentarti dopo l'epilogo. Tutt'altro discorso, invece, sono gli obiettivi più avanzati che si dimostrano molto più pericolosi di qualsiasi altri nemico incontrato durante la trama del gioco.

Completate le rispettive missioni, certi Omen funzionano come portali dimensionali. Una volta attivati, questi portali si collegano ad una rete di teletrasporto che consente degli spostamenti istantanei da un punto all'altro dei Gran Pulse.

Ricordati che è possibile abbandonare una caccia tornando all'Omen corrispondente. Questa pratica è utile se l'obiettivo in questione è al di fuori della tua portata; naturalmente, così facendo bloccherai l'accesso all'area collegata.

 

 

 

Missione 01: Le speranze del viaggiatore

- Obiettivo: Budino regale
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, distesa centrale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, distesa centrale
- Classe: D
- Condizioni di sblocco: Nessuna
- Ricompensa primaria: Fusciacca Energetica
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x3



28rd4jt.png



L'Omen per attivare la prima missione si trova proprio di fronte al punto di partenza, mentre l'obiettivo è segnalato da una stella rosa. Cercate di iniziare la battaglia con una azione preventiva e se per caso l'avversario si rendesse conto della vostra presenza, allontanatevi e riprovate. Questa creatura è immune agli attacchi fisici, quindi gli attaccanti dovranno usare Rovina per mantenere alto il bonus catena e fare danni. La principale debolezza del Budino regale è l'elemento tuono, utilizzatelo per causare velocemente la Crisi e massimizzare i danni durante questo stato. Essendo il primo passo della quest non sarà molto complesso, dopo la prima Crisi vi basteranno pochi colpi per vincere lo scontro.
 

 

Missione 02: La strategia del cacciatore

- Obiettivo: Uridimmu
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, distesa centrale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, distesa centrale
- Classe: D
- Condizioni di sblocco: completare la missione 01
- Ricompensa primaria: Cobaltite
- Ricompensa secondaria: anima di Piros x3 



wgry43.png



Una volta spuntato dal suolo il secondo Omen non dovete fare altro che interagirci e seguire l'indicatore per attaccare l'obiettivo. L'Uridimmu, a differenza del Budino Regale, non si presenta da solo ma accompagnato da qualche Gorgonops, che devono essere il vostro obiettivo primario. Iniziate con un Attacco Delta per passare a Salda Fermezza o Fenice quando la situazione si fa critica. Fin quando non rimangono uno o due Gorgonops, ci penserà Lightning a fare danni, supportata dagli attacchi casuali di Fang; dopo rimettete la squadra in salute e proseguite con Attacco Delta fino alla fine dello scontro.

La ricompensa per i vostri sforzi è la Cobaltite, un minerale molto utile per migliorare le armi.

A questo stadio del gioco, ovvero appena arrivati nella pianura di Archlyte, avete ancora due missioni alla vostra portata, tuttavia i vostri prossimi obiettivi si trovano nei Monti Yaschas, una zona letale per il vostro attuale livello d'esperienza.

 

 

Missione 03: I lontani Monti Yaschas

- Obiettivo: Ugalrum
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, distesa centrale
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas, Altura di Tsubaddra
- Classe: D
- Condizioni di sblocco: completare la missione 02
- Ricompensa primaria: Banda di Platino
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x3 



7131y0.png



Ugalrum è sensibile a Gelo e Aria ma può scagliare Bio e Maledizione: mandatelo in Crisi alternando Attacco Delta e Sfida Congiunta e usate Furia per causare il maggior numero di danni possibili durante la Crisi.
 

 

Missione 04: Un amaro sogno eroico

- Obiettivo: Adro
- Posizione dell'Omen: Monti Yaschas, Altura di Tsubaddra
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas, Strapiombo degli opposti
- Classe: D
- Condizioni di sblocco: completare la missione 02
- Ricompensa primaria: Collana di Perle
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x3



dw2zyu.png



Prima di iniziare equipaggiate il vostro leader con la Banda di platino presa nella missione precedente per avere un ulteriore margine di vantaggio.

Dovrete affrontare un gruppo composto da quattro Adro e due Verdelet, questi ultimi hanno la brutta abitudine di evocare altre creature, tra cui Ugalrum.

Date la priorità ai Verdelet, più deboli e mandateli in crisi il prima possibile; non smettete di martellarli neppure se venissero evocate altre creature, fermatevi solo per curarvi e potenziare la squadra, altrimenti continueranno ad arrivare nemici su nemici e sarete presto sopraffatti.

 

 

Missione 05: Un tragico appuntamento

- Obiettivo: Edimmu
- Posizione dell'Omen: Monti Yaschas, Strapiombo degli opposti
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas, Conca di Tsumitra
- Classe: D
- Condizioni di sblocco: completare la missione 03
- Ricompensa primaria: Segnale Incantato
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x3



2v964iu.png



In questa missione le creature che incontreretei per raggiungere il vostro obiettivo, tipo lo Svarog, sono ben più pericolose della preda stessa, ecco perché è meglio affrontare questa missione solo dopo la fine del gioco.

Edimmu ha un'altra probabilità di schivare gli attacchi e utilizza l'abilità Miasma per causare status alterati e Sfregio Eolico per causare danni a tutti i membri del gruppo. Usate Fenice per limitare i danni e, dopo averlo mandato in crisi, impostate un Optimum con due attaccanti per concludere velocemente lo scontro. 

 

 

 

 

Missione 06: La terra agognata

- Obiettivo: Munchkin Maior
- Posizione dell'Omen: Monti Yaschas, Archeopoli di Paddra
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas, Canyon di Paddra
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 03
- Ricompensa primaria: Anello di Fulmini
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x3



8wfhxi.png



Il Munchkin Mayor non è ovviamente solo, sarebbe troppo facile no? Quattro Munchkin più piccoli lo accompagnano per un totale di cinque nemici da affrontare. Ovviamente prima di eliminare il vostro obiettivo vi converrà uccidere uno a uno i Munchkin più piccoli con un Optimum d'attacco, tipo Raid Inesorabile, e poi concentrarvi sull'obiettivo finale.
 


 

Missione 07: Bituitus il saccheggiatore

- Obiettivo: Bituitus
- Posizione dell'Omen: Monti Yaschas, Archeopoli di Paddra
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas, Archeopoli di Paddra
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 03
- Ricompensa primaria: Accesso al punto vendita "Centro di bioricerche"
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x3



iej8ty.png



Questo obiettivo, pur condividendo la stessa classe di difficoltà del precedente, è decisamente più difficile rispetto a tutte le sfide affrontate fino ad ora: finalmente si comincia a fare sul serio! Bituitus schiverà facilmente i vostri attacchi, infliggerà stati alterati grazie a Miasma, e farà molto male quando attaccherà con i danni da Tuono, grazie ai fulmini. Equipaggiate l'anello di fulmini ottenuto dalla sfida precedente e l'anello di tuono per minimizzare i danni elementali del gruppo (l'ideale ovviamente è metterlo al leader).

Se pensate di avere una squadra troppo debole impostate l'Optimum Protezione Perenne, altrimenti qua è meglio tornarci dopo il 13esimo capitolo.

L'accesso al Centro di Bioricerche vi consentirà di comprare pregiati e costosi materiali, fondamentali per la trasformazione definitiva di armi e accessori.

 


 

Missione 08: L'ultima ora

- Obiettivo: Rakshasa
- Posizione dell'Omen: Vallis Media, Campo Base
- Posizione dell'obiettivo: Vallis Media, Lacrima di Atzilut
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 05
- Ricompensa primaria: Collector Catalog
- Ricompensa secondaria: Bomb Shell x3



19ux5v.png



Rakshasa è accompagnato da tre Mousse Caramellate che devono essere uccise per prime per evitare che si fondano tra di loro e rendano lo scontro più lungo e difficile.

L'obiettivo nella fase finale userà Danza Zelante per potenziarsi e Danza Lesiva per causarvi stati alterati, quindi state pronti a controbattere schierando un Sinergista e un Sabotatore. All'inizio dello scontro lanciategli Lentezza e ricordatevi che è particolarmente vulnerabile all'elemento Tuono.

 


 

Missione 09: Stato di Rassegnazione

- Obiettivo: Behemoth Supremo
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Distesa Centrale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Distesa Centrale
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 04
- Ricompensa primaria: Rodocrosite
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x3



121cvuv.png



Per questo scontro il vostro gruppo dovrebbe essere almeno al terzo livello del Cristallium e avere accessori che conferiscano resistenza all'incantesimo Bruma. Iniziate la battaglia schierando l'Optimum Triumurti (Sab+Sin+Ter) per potenziarvi e infliggere stati alterati al nemico e ricordatevi di ripetere il procedimento quando il Behemoth assume una posizione eretta. Per sconfiggere l'obiettivo alternate Raid Inesorabile e Fenice per mandarlo in crisi, pur mantenendo un occhio alle barre dell'energia e curarvi prima che sia troppo tardi. È una battaglia basata sulla resistenza fisica quindi preparatevi a uno scontro lungo.
 


 

Missione 10: Ultima Speranza

- Obiettivo: Spartan
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Distesa Centrale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Altopiano settentrionale
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 05
- Ricompensa primaria: Superconduttore x 4
- Ricompensa secondaria: Cuscinetto assiale x3



5mww2a.png

In questa missione sarà fondamentale schierare in campo una sentinella: iniziate con l'Optimum Segnale di Riscossa (Sen+Sab+Sin) per potenziarvi e alterare lo stato nemico, quindi alternate Attacco Delta e Fenice per mantenere in salute la sentinella e incrementare il bonus catena finché l'avversario non entra in crisi, quindi passate a un Optimum più aggressivo per massimizzare il danno e concludere lo scontro.

 

 

 

 

 

Missione 11: La generosità degli eroi



- Obiettivo: Adro
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Altopiano settentrionale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Distesa centrale
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 05
- Ricompensa primaria: Anello di Ghiaccio x2
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x3



otna4m.png



Nonostante questa missione sia disponibile relativamente presto, è bene affrontarla dopo la missione 15 a causa della difficoltà data dall’alto numero di nemici. Di fronte a voi infatti ci saranno quattro Adro e due Verdelet, unità in grado di chiamare rinforzi durante lo scontro.

Concentratevi sempre su un avversario solo con Attacco Delta, dando la precedenza ai Verdelet, e alternatelo con Optimum curativi. Se dovessero arrivare creature aggiuntive ignoratele e continuate a martellare il vostro bersaglio originale. Per un gruppo non al top dell’evoluzione Cristallium, potrebbe essere uno scontro molto duro, quindi abbiate cura di comprare qualche pozione aggiuntiva.

 




Missione 12: Geiseric il Distruttore nefasto

- Obiettivo: Geiseric
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Valle Arida
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Terrazze occidentali
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 05 e 07
- Ricompensa primaria: Baluardo Reale
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x5



2qwj12x.png



Completare questa missione vi garantirà l'accesso alla Sorgente di Namva e ai Chochobo. Attenzione perché la zona di caccia e piena di Taxim, tuttavia non dovrebbe essere difficile seminarli e attaccare l'obiettivo.

La scontro con Geiseric è abbastanza lineare e la sua strategia si basa unicamente su attacchi fisici potenti. Lanciatevi addosso Aegis prima di iniziare quindi alternate Attacco delta e Sfida congiunta per mandarlo in Crisi, quindi Raid Inesorabile per concludere il lavoro.

 




Missione 13: Una promessa eterna

- Obiettivo: Capo Goblin
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Distesa centrale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Altopiano settentrionale
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 12
- Ricompensa primaria: Cobaltite
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x4



99j6kg.png



Il Capo Goblin è accompagnato da tre Goblin normali che vanno eliminati per primi: la soluzione migliore è iniziare una battaglia con un’azione preventiva e non ingaggiare finché non cogliete di sorpresa l’obiettivo. Visto che il Capo Goblin potenza i proprio alleati, potrebbe essere utile tutelarsi schierando una sentinella, casomai la squadra fosse troppo debole, e intervenire subito con un sabotatore.
 




Missione 14: A difesa dei Chochobo

- Obiettivo: Sahagin
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Terrazze occidentali
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Sorgente di Namva
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 13
- Ricompensa primaria: Redini di Ghisal
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x3



2edmb1x.png



In questo scontro affronterete due Sahagin e due Ceratosauri: sono entrambe unità in grado di infliggere stati alterati e di sferrare attacchi rapidi e potenti quindi, se la squadra vi pare troppo debole, tutelatevi con una Sentinella. State pronti a lanciare una evocazione (preferibilmente Odino) e cercate di eliminare per primi i Ceratosauri.

Il premio per questa missione sono le Redini di Ghisal, che vi consentono di cavalcare i Chochobo, per maggiori informazioni consultate la parte iniziale di questo capitolo.

 




Missione 15: Una sfida impavida

- Obiettivo: Capo Goblin
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Distesa centrale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Altopiano settentrionale
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 12
- Ricompensa primaria: Scelta facile
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x4



316ubmv.png



Ancora un Capo Goblin, stavolta però i Goblin normali saranno sei, abbastanza da creare seri problemi a un giocatore incauto o inesperto. Iniziate lo scontro con sfida bellicosa (Att+Sen+Sin) per potenziare la squadra mentre la sentinella fa da “parafulmine”, quindi passate ad Attacco Delta e iniziate a eliminare i Goblin uno per uno. Tenete d’occhio i PV della sentinella e curatela quando scendono sotto la metà. Il problema di questo scontro è resistere ai primi minuti, in quanto via via che il numero dei nemici cala lo scontrò si farà più semplice.

Nota bene: a questa missione è possibile accedere solo cavalcando un Chochobo.

 

 

 

 

 

 

 

Missione 16: Ancora a difesa dei Chochobo



- Obiettivo: Sahagin
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Colline Orientali
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archlyte, Sorgente di Namva
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Completare la missione 12
- Ricompensa primaria: Rodocrosite
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x4



59tt29.jpg



L’Omen di questa sfida è raggiungibile solo a cavallo di un Chochobo e affronterete un gruppo di nemici abbastanza numeroso: quattro Ceratoraptor, quattro Ceratosauri e due Sahagin, per cui agite con prudenza. Castatevi tutti gli stati potenziati che potete e subito dopo lanciate l’evocazione per mettere le cose in chiaro: concentratevi sui Ceratosauri per non fargli chiamare i rinforzi.

Schierate una Sentinella finché non avrete sconfitto la maggior parte dei nemici e impostate regolarmente Fenice per curarvi. Se vedete che non riuscite a ottenere facilmente il sopravvento provate a impostare un Optimum con un Sabotatore e un Sinergista (come Trimurti o Segnale di riscossa) per aumentare le vostre possibilità di successo.

 




Missione 17: Il conforto di una vedova

- Obiettivo: Athanatos
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archylte, Altopiano settentrionale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte, Altopiano settentrionale
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Completare la missione 12
- Ricompensa primaria: Conduttore perfetto X3
- Ricompensa secondaria: Elemento piezoelettrico X4



34rvh3s.png



Quando non è in Crisi, Athanatos ha un’ottima resistenza alla maggior parte degli attacchi. Impostate quindi un Optimum aggressivo, come Raid inesorabile per riempire velocemente la barra catena.
 




Missione 18: Un guerriero senza meta

- Obiettivo: Spartan
- Posizione dell'Omen: Mah’habara, Caverna del Vespero
- Posizione dell'obiettivo: Mah’habara, Caverna del Vespero
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 12
- Ricompensa primaria: Segnale incantato
- Ricompensa secondaria: Elemento piezoelettrico x4



4imwpc.png



Per una volta la battaglia è abbastanza semplice: vi basterà concentrarvi sullo Spartan combinando Attacco Delta e Sfida Congiunta e poi occuparvi degli Oplites in un secondo momento. Ricordatevi solo di curare regolarmente la Sentinella quando impostate l’Optimum Fenice e tutto filerà liscio.
 




Missione 19: Il tragico triangolo

- Obiettivo: Uridimmu
- Posizione dell'Omen: Sorgenti Sulyya, Grotte Sovrastanti
- Posizione dell'obiettivo: Sorgenti Sulyy, Lago sotterraneo, Canyon di Paddra
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Completare la missione 18
- Ricompensa primaria: Cobaltite
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5



2uiua2u.png



Anche se gli Uridimmu da affrontare sono 4 e possono infliggere Bio a tutti i membri della squadra, non preoccupatevi: impostate Attacco Delta e colpiteli duro uno a uno senza perdere tempo a togliervi lo stato alterato, ma proseguendo l’attacco per terminare in fretta lo scontro.
 




Missione 20: Parole da riferire

- Obiettivo: Capo goblin
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Voragine eccelsa
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Voragine eccelsa
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Nessuna
- Ricompensa primaria: Rodocrosite
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5



wsmrly.png

In questo scontro dovrete affrontare molti nemici, un Capo Goblin, due Goblin, un Munchkin Major e un Munchkin. Meglio quindi iniziare con un Optimum che includa una Sentinella per proteggere la squadra, e un sinergista che conferisca i principali effetti di potenziamento come Sprint e Aegis.

Quando la squadra è potenziata e in salute, passate ad Attacco Delta e date la priorità alle creature più piccole e deboli (prima i Goblin e poi i Munchkin) per impedire che evolvano in forme più forti e complichino la situazione.

L’Omen che dà questa missione si trasforma in teletrasporto dopo il suo completamento e vi permette di spostarvi da per la zona della Voragine eccelsa.

 

 

 

Missione 21: Una massa molliccia

- Obiettivo: Gigagel
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Livello 2
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Livello 2
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Nessuna
- Ricompensa primaria: Fusciacca dinamica
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x4



1tamtt.png



Gigagel è dotato di numerose resistenze elementali: lanciate subito Scan o utilizzate uno Scanner per individuare la sua debolezza al Tuono e far attaccare di conseguenza i vostri compagni. Impostate spesso l’Optimum Fenice per vincere lo scontro: non sarà facile, soprattutto a causa dei suoi potenti attacchi fisici e a base d’acqua, ma piano piano la dovreste spuntare.
 



 

Missione 22: La macchina indistruttibile

- Obiettivo: Spartan
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Livello 2
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Livello 2
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Nessuna
- Ricompensa primaria: Acceleratore di particelle (x3)
- Ricompensa secondaria: Biosensore x3



qpqc0j.png



Prima di ingaggiare il nemico rimanete a distanza finché uno dei Crypteia non si avvicina alla porta, quindi attaccatelo con un’azione preventiva per iniziare lo scontro con un sensibile vantaggio tattico. Concentrate i vostri attacchi sullo Spartan per impedirgli di evocare altre unità, e continuate a colpire duro fino alla morte di ogni unità tralasciando gli Optimum di cura, che vi rallenterebbero e basta. Se proprio la situazione dovesse farsi critica, giocatevi la carta Odino per uscirne sani e salvi.
 



 

Missione 23: La Corazza strisciante

- Obiettivo: Gurangatch
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Livello 2
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Livello 2
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Nessuna
- Ricompensa primaria: Bracciale di guerra
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x4



2zdvec2.png



Questo mostro è situato nei pressi del guerriero di pietra centrale, impostate Raid inesorabile come Optimum di default e attaccatelo mente vi da le spalle per aprire le ostilità con una azione preventiva. Una volta che la creatura entra in Crisi sarà morta in meno di un minuto, quindi è imperativo portarla in questo stato il prima possibile. La ricompensa, il Bracciale di guerra, è ottimo per aumentare la già ottima potenza fisica di Fang.
 



 

Missione 24: L’odiosa trama

- Obiettivo: Mushussu
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Livello 5
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Livello 6
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Completare le missioni da 21 a 23
- Ricompensa primaria: Seme di lunaria (x6)
- Ricompensa secondaria: Seme di lunaria



2zp096t.png



Anche questa creatura ha una elevata resistenza ai danni elementali, meglio utilizzare subito uno Scan per capire quali elementi gli fanno male e quali no. Per prima cosa concentratevi sui due Yakshini che l’accompagnano, una volta eliminati questi alleati curatevi ed impostate Attacco Delta, questa formazione vi permetterà di resistere tranquillamente agli attacchi di Mushussu e vincere lo scontro. 
 



 

Missione 25: Una presenza maledetta

- Obiettivo: Baital
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Livello 6
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Livello 5
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Completare le missioni da 21 a 23
- Ricompensa primaria: Cobaltite
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x6



m950t1.png

Questa è probabilmente una delle sfide più dure della torre di Taejin: Baital diventa immune agli attacchi fisici e dimezza quelli magici quando attiva l’abilità Schermo Fisico. L’unico modo per fargli danni fisici e mandarlo in Crisi, a quel punto torna temporaneamente vulnerabile. E non è finita qui, Baital può anche lanciare status alterati di lunga durata e decisamente noiosi.

Combinando Attacco Delta e Fenice sarà uno scontro duro, lungo ma non impossibile. State però attenti a due cose: che lo stato Bruma non affligga contemporaneamente Hope e Lightning (usate Megaene e Dissipaga) e che Lightning venga immediatamente curata quando viene colpita da Strazio, soprattutto prima che Baital entri in Crisi.

Per velocizzare lo scontro potete impostare l’Optimum Sfida Congiunta quando la barra catena di Baital raggiunge il 90%. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Missione 26: Il grido infausto

- Obiettivo: Penanggalan
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Livello 5
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Livello 6
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Completare le missioni da 21 a 23
- Ricompensa primaria: Banda di diamante
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x6



sepu91.png



Questa missione è relativamente semplice, soprattutto rispetto alla ricca ricompensa. Eliminate prima i Chonchon di supporto quindi impostate Fenice quando la squadra ha la salute a livelli critici e alternatelo con il consueto Attacco Delta.
 



 

Missione 27: Mithridates il Solitario

- Obiettivo: Mithridates
- Posizione dell'Omen: Torre di Taejin, Cima dell’evasione
- Posizione dell'obiettivo: Torre di Taejin, Livello 6
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Sconfiggere Dahaka
- Ricompensa primaria: Mitena del gigante
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5



fm2tud.png



Per affrontare questa missione dovete prima attivare la prova dei guerrieri all’apice della Cima dell’Evasione. Sbloccherete così l’accesso al livello 7 dove potrete interagire con l’ultima statua, ruotando il pavimento e sbloccando l’ascensore che collega i vari piani. Salite all’ultimo livello e scendete poi verso il primo: lo scontro partirà dopo una breve sequenza filmata.

Prima della battaglia equipaggiate accessori resistenti al tuono e impostate due Terapeuti nell’Optimum di partenza, che vi serviranno in previsione dell’attacco Miasma, un’abilità che infligge numerosi stati alterati tra cui Stress, una condizione molto fastidiosa che aumenta i danni inflitti dagli attacchi magici di Mithridates.

Potenziate la squadra dopo aver rimosso gli status alterati e contrattaccate con Raid Inesorabile per mandarlo in crisi e attaccate con tutto ciò che avete. Se gli status alterati sono troppi, l’energia cala e la situazione è critica, ricordatevi che un’evocazione può salvarvi la vita.

Nota bene: la missione 27 viene sbloccata dopo aver sconfitto Dahaka, ovvero dopo le missioni 28, 16 e 17, da eseguire in quest’ordine.

 




 

Missione 28: Oerba rivivrà

- Obiettivo: Ceratosauri
- Posizione dell'Omen: Oerba, Antico villaggio
- Posizione dell'obiettivo: Oerba, Antico villaggio
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Nessuna
- Ricompensa primaria: Mitena del gigante
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5



zwdbn6.png



Questo scontro vi richiederà molta pazienza: incassate i colpi dei Ceratosauri con una Sentinella e aspettate con calma di poter schierare un Optimum più offensivo, nel frattempo passate tra Attacco Delta e Fenice quando necessario per supportare la Sentinella ed evitare di complicarvi la situazione. 
 



 

Missione 29: Un dubbio angosciante

- Obiettivo: Juggernaut
- Posizione dell’Omen: Mah’habara – ingresso
- Posizione dell’obiettivo: Torre di Taejin – Voragine eccelsa
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: Completare la missione 20
- Ricompensa primaria: Uraninite
- Ricompensa secondaria: Bobina di Moebius x3 



dysyl4.png



Il Juggernaut è molto suscettibile agli stati alterati e per rimuoverli usa un’abilità chiamata Vaporizzazione; cercate di sfruttare il tempo che impiega per rimettersi in salute per riprendere fiato voi stessi. A questo scopo le squadre più deboli possono rifugiarsi in Trimurti (Ter, Sab, Sin), mentre quelle più esperte potranno usare direttamente Catastrofe (Occ, Sab, Occ) per riempire la barra catena e tenere impegnato il nemico.

Fortunatamente il Juggernaut è debole al lancio, quindi non appena entra in Crisi impostate un Optimum con almeno un attaccante per sfruttare questa debolezza.

 



 

Missione 30: Siface, il demone bestiale

- Obiettivo: Siface
- Posizione dell’Omen: Pianura di Archylte – Antica via di Haerii
- Posizione dell’obiettivo: Mah’habara – Tunnel dimenticato
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: Raggiungere le sorgente di Sulyya
- Ricompensa primaria: Uraninite
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x6 



2z69i0n.png



La posizione di quest’Omen è raggiungibile solo via Chochobo. Per superare questa missione è consigliabile aver raggiunto almeno il 4 livello per ogni specialità dei vostri personaggi, sempre che non vogliate passare un’ora a subire sconfitte.

All’inizio della battaglia dovrete affrontare un gruppetto di Numida, e Siface entrerà in scena solo dopo che ne avrete uccisi un po’. Una volta comparso Siface, concentratevi su di esso per evitare che evochi altri Numida a complicare la situazione.

Usando Scan scoprirete che questo obiettivo è vulnerabile al Vento, quindi per concludere velocemente lo scontro quindi non dovete fare altro che lanciare continuamente Aeroga.

 

 

 

 

 

 

Missione 31: Un riscontro certo

- Obiettivo: Athantos
- Posizione dell’Omen: Pianura di Archylte – Antica via di Haerii
- Posizione dell’obiettivo: Pianura di Archylte – Antica via di Haerii
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: Completare la missione 30
- Ricompensa primaria: Conduttore perfetto x3
- Ricompensa secondaria: Oscillatore a cristallo x2 



rqvxcp.png



Dopo due scontri più complessi, ecco un obiettivo strategicamente semplice: l’Athanatos è accompagnato da tre larve e l’unica cosa che dovrete fare sarà eliminare le larve e concentrarvi sull’obiettivo primario.
 



 

Missione 32: I legami di una famiglia L’Cie

- Obiettivo: Ammit
- Posizione dell’Omen: Vallis Media – Sentiero Profondo
- Posizione dell’obiettivo: Pianura di Archylte – Terrazze occidentali
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: Raggiungere Mah’habara
- Ricompensa primaria: Fibra di vetro
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5 



4qlnc5.png



Non fatevi ingannare dall’iniziale facilità dello scontro: Ammit è in grado di rendere vano ogni vostro attacco e di curarsi grazie a Getto di Sette. L’unico modo per venirne a capo è potenziare la squadra con Sprint e impostare un Optimum fortemente offensivo per sfiancarlo e fare più danni di quanti non ne riesca a curare.
 



 

Missione 33: La pena di un genitore

- Obiettivo: Adamanchelys
- Posizione dell’Omen: Pianura di Archylte – Antica via di Haerii
- Posizione dell’obiettivo: Pianura di Archylte – Colline Orientali
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: Completare la missione 30
- Ricompensa primaria: Cappa Bianca
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5 



4j11yp.png



Questa creatura è vulnerabile all’elemento Gelo: mentre lo colpite con magie appropriate, usate un Sabotatore per infliggergli Stress Deaegis, Desphaera e Lentezza per incrementare il danno dei suoi attacchi.

Dopo averlo riempito di stati alterati, impostate un normale Optimum di attacco curandovi di tanto in tanto quando necessario. Sarà uno scontro lungo ma non difficile tatticamente; alla terza Crisi Adamanchelys dovrebbe crollare.

 



 

Missione 34: Zenobia la massacratrice

- Obiettivo: Zenobia
- Posizione dell’Omen: Pianura di Archylte – Strada Perduta
- Posizione dell’obiettivo: Pianura di Archylte – Antica via di Haerii
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: Completare la missione 30
- Ricompensa primaria: Scarpe di Ermes
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x7 



f9fcpt.png



L’Omen di questa missione è raggiungibile soltanto via Chochobo, anche se è Zenobia il vostro obiettivo designato, finirete per affrontare un vecchio classico della saga di FF: il Tomberry. La sua abilità Pugnale è parecchio dolorosa, ma il vero problema sono gli attacchi di Astio, che aumentano di potenza col passare del tempo. Meglio quindi adottare un approccio molto aggressivo.

Depotenziate velocemente la creatura (almeno con Deageis) e attaccatela senza sosta, curandovi solo quando siete in condizioni molto critiche. Così facendo dovreste concludere lo scontro prima che i danni degli attacchi di Astio raggiungano livelli ingestibili.



 

Missione 35: Una porta sull’ignoto

- Obiettivo: Guragatch
- Posizione dell’Omen: Faglie inesorabili – Salita della ricerca
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Crocevia dell’origine
- Classe: C
- Condizioni di sblocco: Completare la missione Nessuna
- Ricompensa primaria: Fascia Stregata
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5



238l90.png



Questa missione è la prima della “Prove del Titano”, ovvero un sentiero obbligato attraverso le Faglie Inesorabili che vi porterà ad affrontare 5 obiettivi. Come già spiegato vi ci vorranno sei viaggi per eliminare tutte le creature , più un settimo per il boss.

Lo scontro contro Gurangatch è molto semplice, soprattutto se paragonato alle battaglie fatte per arrivare fino a questo punto. Come tipologia di mostro è molto simile alle belve militari Schildpatt: molto resistente quando la corazza è intatta, lento da mandare in crisi ma estremamente vulnerabile quando privo del carapace.

 

 

 

 

 

Missione 36: Zanne del buio

- Obiettivo: Ammit
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Crocevia dell’origine (A1)
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Valle d’ombra (B1)
- Classe: C
- Condizioni di sblocco: completare la missione 35
- Ricompensa primaria: Uranitite
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros (x6)



2dhtc42.png



Se potete, equipaggiate accessori che danno resistenza a Strazio (Anestetico) e Tuono (Anello di fulmini, Anello di tuono) prima dello scontro.

Iniziata la battaglia, lanciatevi Sprint e preparatevi a impostare spesso l’Optimum Fenice per curare gli stati alterati che i due Ammit vi casteranno con l’abilità Alito Malefico. L’unica cosa che dovrete fare è alternare cure e attacchi, ricordandovi di lanciare periodicamente Lentezza sui vostri avversari, uno stato alterato a cui sono molto suscettibili.

 



 

Missione 37: Luce della rigenerazione

- Obiettivo: Rafflesia
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Crocevia dell’origine (A1)
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Valle d’ombra (B2)
- Classe: C
- Condizioni di sblocco: completare la missione 35
- Ricompensa primaria: Ciondolo stellare
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros (x5)



2nut09d.png



Nonostante dobbiate affrontare cinque Rafflesie, questo scontro è piuttosto semplice. Queste creature sono immuni a ogni forma di magia ma sono molto vulnerabili al Fuoco. Impostate due Occultisti che lancino Shock di fuoco a ripetizione per sbrigare velocemente la pratica.
 



 

Missione 38: Rivolta Selenica

- Obiettivo: Verdelet
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Valle d’ombra (B1)
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Strada lunare (C1)
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: completare la missione 35
- Ricompensa primaria: Banda di diamante
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros (x5)



2n7mbm0.png



Lo schieramento nemico è composta tra tre Verdelet e un Adro. I primi possono evocare altre creature molto potenti come i Juggernaut e i Tomberry, quindi per impedirlo iniziate lo scontro con l’Optimum Cerberus (Att+Att+Att), usando Lightning per lanciare continui attacchi radiali verso i Verdelet che stanno per chiamare i rinforzi. Se sarete fortunati (e se avete una squadra abbastanza forte) dovreste riuscire a bloccare ogni richiesta di aiuto dei Verdelet e concludere velocemente lo scontro; se non ce la doveste fare, considerate l’idea di ricominciare lo scontro, che sarebbe una perdita di tempo minore rispetto all’impantanarsi in uno scontro lungo e difficile.
 



 

Missione 39: Rivolta Siderale

- Obiettivo: Ochu
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Valle d’ombra/Valle di luce
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Strada lunare (C2)
- Classe: C
- Condizioni di sblocco: completare la missione 36 o 37
- Ricompensa primaria: Anello d’argilla
- Ricompensa secondaria: Seme di lunaria x2



1zdx8nk.png



Ochu è supportato da alcuni Microchu e può generarne altri nel corso della battaglia, meglio quindi concentrarsi su di lui fin da subito.

Se potete, equipaggiate il party con oggetti che diano resistenza all’elemento Terra, come l’Anello d’argilla o di terra.

Dopo il consueto round di potenziamenti, colpite l’obiettivo con Stress e impostate un Optimum equilibrato: Attacco Delta andrà benissimo per resistere ai Microchu, pur facendo danni. Quando la vostra sentinella appare troppo provata impostate Fenice per curarla, quindi ripartite con Attacco Delta.

 



 

Missione 40: Potere Solare

- Obiettivo: Verdelet
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Valle di luce
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Strada lunare (C3)
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: completare la missione 37
- Ricompensa primaria: Amuleto del vigore
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5



11qgwvt.png



Usando Cerberus, l’Optimum con tre attaccanti, questa battaglia sarà semplicissima: peccato che questa formazione sia disponibile solo verso la fine del gioco! Come sempre i Verdelet cercheranno di chiamare rinforzi ma un assalto ragionato impedirà loro qualunque contromossa e saranno morti prima di poter fare qualunque cosa. Considerate questo scontro solo se potete schierare Cerberus, altrimenti vi ritroverete lo schermo pieno di unità nemiche in men che non si dica.

 

 

 

 

Missione 41: Odio terreno

- Obiettivo: Tomberry
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Strada lunare (C1)
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Cammino della terra (D1)
- Classe: A
- Condizioni di sblocco: completare la missione 38
- Ricompensa primaria: Arte curativa
- Ricompensa secondaria: Figurina di Tomberry



34fmbur.png



In questo difficilissimo scontro dovrete affrontare tre Tomberry: per avere anche soltanto una speranza, dovrete schierare personaggi con almeno 4 livelli di ruolo per ogni disciplina e dotati di armi ben modificate (e sarà comunque difficile spuntarla). I Tomberry, come già visto, aggrediscono utilizzando gli attacchi d’Astio che incrementano i danni col passare del tempo fino a diventare devastanti, curandosi completamente al termine di ogni attacco.

È fondamentale per la buona riuscita dello scontro iniziarlo con un’azione preventiva: se possibile attivate una Coltre Celante che vi garantirà il successo automatico dell’azione preventiva, altrimenti cercate di avvicinarvi di soppiatto. Considerate anche l’idea di utilizzare una Coltre Tutelare o Vigorosa per avere un ulteriore margine di vantaggio.

Quando avrete eliminato il primo, l’ultimo Tomberry starà per sferrare il secondo o addirittura il terzo attacco d’Astio: caricatelo a testa bassa per evitare che lo lanci e ponga fine prematuramente all’esistenza del vostro party.

Una tattica alternativa può essere quella di impostare Vanille come leader, equipaggiarla con lo Stelo di Belladonna e farle attaccare ripetutamente i Tomberry con Ade.

 



 

Missione 42: Pugno di Diamante

- Obiettivo: Bugbear Eroico
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Strada lunare/Strada stellare
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili –Cammino della terra (D2)
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: completare la missione 38 o 39
- Ricompensa primaria: Fascia stregata
- Ricompensa secondaria: Anima di piros x7



5ehkyv.png



In questa battaglia il Bugbear eroico è affiancato da quattro Bugbear normali: iniziate lo scontro con un Optimum che preveda almeno una sentinella e un sinergista per tutelare il gruppo e dotarlo di potenziamenti (come minimo Sprint).

Iniziate a eliminare i Bugbear normali utilizzando Attacco delta, alternandolo con Salda fermezza quando dovete curare i vostri compagni. Non c’è molto altro da dire su questo scontro che, probabilmente, è uno dei più semplici (se non il più semplice, almeno tatticamente) tra le Prove del Titano. 

 



 

Missione 43: Corsa Vorticosa

- Obiettivo: Bugbear Eroico
- Posizione dell’Omen: Faglie Inesorabili – Strada stellare/Strada solare
- Posizione dell’obiettivo: Faglie Inesorabili – Cammino della terra (D3)
- Classe: B
- Condizioni di sblocco: completare la missione 39 o 40
- Ricompensa primaria: Fusciacca dinamica
- Ricompensa secondaria: Anima di piros x7



157ocgk.png



Il gruppo di nemici che andrete ad affrontare è parecchio numeroso: un Goblin, un capo Goblin, un Munchkin, un Munchkin major, un Bugbear e un Bugbear eroico.

Partite schierando una sentinella ed eliminando prima i nemici più deboli, come il Goblin e il Munchkin, avendo cura prima di potenziarvi con un Sinergista. Quando la pressione e gli attacchi nemici rallenteranno, potrete impostare un Optimum più aggressivo per concludere velocemente lo scontro. In questo caso usate una pozione ogni tanto per non ridurre l’output di danno e perdere meno tempo.

 




 

Missione 44: Onde del Caos

- Obiettivo: Gigametal
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Strada solare
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesorabili - Cammino della terra (D4)
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Completare la missione 40
- Ricompensa primaria: Cintura del comando
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x7 



zjuiqb.png



Gigametal è supportato da una Mousse Jumbo e una Megabacca ma, essendo la creatura più forte, potete ignorare i suoi compari e concentrarvi su di lui.

Equipaggiate i membri del gruppo con accessori con resistenza alle magie di Terra, come Anello di Terra o Argilla, perché l'attacco Sisma di Gigametal è in grado di togliere 3.500 PV ad ogni personaggio.

Iniziate lo scontro con i consueti round di potenziamento (soprattutto Sprint e Protuono) e indebolimento degli avversari (su tutte Lentezza e Desphaera).

 



 

Missione 45: Danza gioiosa

- Obiettivo: Neochu
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Cammino della terra (D1)
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesorabili - Trono del fal'Cie Titano (E1)
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Completare la missione 41
- Ricompensa primaria: Bestiario
- Ricompensa secondaria: Seme di lunaria x3 



2nw1flz.png



Lo scontro con Neochu sarà parecchio duro. Per facilitarvi le cose impostate Vanille come Sabotatore e Leader, assicuratevi che abbia sviluppato la magia Ade e sia dotata dello Stelo di Belladonna. Oltre a lei impostate l'Optimum con un terapeuta e una sentinella, e lanciate continuamente Ade contro il Neochu.

Un'altra tattica prevede lo schieramento di due attaccanti dotati di armi con l'abilità Crisi fortuita e potenziati con Sprint.

Se affronterete lo scontro in maniera casuale scoprirete che lo scontro col Neochu è uno dei più difficili del gioco, quasi più del Vercingetorix (la super tartaruga che avrete sicuramente notato), e i suoi pochi attacchi bastano per spazzare via un party inesperto. Dotate la Sentinella dell'Anello di Gaia per ridurre gli effetti dell'attacco di Terra. L'attacco Polline vi causerà molti stati alterati mentre Grrr vi priverà di ogni potenziamento accumulato.

Oltre ad Ade, Neochu è vulnerabile anche a Stress, per cui vi conviene quindi lanciarglielo fin da subito e rinnovarlo ogni volta che finisce. Per gli Optimum d'attacco potete variare tra Raid Inesorabile o qualunque Optimum con una Sentinella e con del DPS.

Se potete schierare Grande muraglia, l'Optimum con tre Sentinelle, fatelo poco prima dell'attacco Grrr: fortunatamente il Neochu lo segnala con un potete ruggito ed è l'unico modo per contenere i danni.

Raggiunto il 50% di vita, Neochu userà Semina per invocare fino a otto Picochu: da questo momento in poi sarà fondamentale schierare sempre una Sentinella. Usate Solidarietà, Fenice o Attacco Delta per mantenere il gruppo in salute, attaccando contemporaneamente il nemico. In questa fase sarà dura mantenere il controllo dei potenziamenti e degli status alterati, ricordate però che se la situazione si fa disperata potete sempre ricorrere all'Esper. 

 

 

 

 

 

 

Missione 46: Ali di purezza

- Obiettivo: Zirnitra
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Cammino del fuoco
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesoraabili - Trono del fal'Cie Titano (E2)
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Completare la missione 42
- Ricompensa primaria: Gilgamesh S.p.a. (punto vendita aggiuntivo)
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x10 



20ggyrl.png



L'abilità più letale di Zirnitra è Brama sfrenata, in grado di togliere fino a 10.000 PV in un colpo solo, ma sfortunatamente ha anche un potente attacco a zona.

Tenete sempre schierata una Sentinella, possibilmente equipaggiata con oggetti che ne potenzino la difesa e proteggano dagli status alterati, soprattutto Deaegis.

Iniziate lo scontro con l'Optimum Segnale di Riscossa per partire subito con un mix di potenziamenti e status alterati; finita questa fase passate al consueto Attacco Delta finché non mandate in crisi il nemico. In questa fase Lightining e la sua Giostra Furiosa si riveleranno particolarmente efficaci.

Zirnitra è vulnerabile anche ad Ade, quindi volendo potete tenare lo stesso approccio utilizzabile per Neochu.

 



 

Missione 47: Lo scudo del vero

- Obiettivo: Raktavija
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Cammino del fuoco
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesorabili - Trono del fal'Cie Titano (E3)
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Completare la missione 42
- Ricompensa primaria: Pietra di Munnar
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x10 



zy906o.png



Dovrete arrivare a questo scontro con tutti i personaggi già al massimo livello del Cristallium, il decimo, quindi lo scontro non dovrebbe essere troppo duro.

L'abilità di sintesi Crisi Fortuita si rivelerà molto utile in questo scontro, per cui equipaggiate armi che ne sono dotate.

Lo scopo principale è mandare in crisi Raktavija per annullare il suo Schermo Fisico: Stress e Lentezza possono aiutarvi a velocizzare il processo ma dovrete rinnovarli periodicamente. La creatura utilizza quasi esclusivamente attacchi magici, quindi se potete equipaggiate oggetti che vi proteggano in tal senso; se poi siete addirittura già dotati dell'abilità Cortina magica, sarete praticamente invincibili. 

 




 

Missione 48: Vegliando sulla stagnazione

- Obiettivo: Verdelet
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Cammino del fuoco
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesorabili - Trono del fal'Cie Titano (E4)
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Completare la missione 43
- Ricompensa primaria: Dado a 20 facce
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x10



wl4u1f.png



Come nei precedenti scontri con i Verdelet, partite con l'Optimum Cerberus, quello con tre attaccanti, e lanciate attacchi in continuazione, soprattutto Colpo radiale.

Date la priorità ai Verdelet che stanno per evocare i rinforzi ma, nello sfortunato caso in cui un Tomberry si unisse alla battaglia, l'unica cosa da fare è ricominciare da capo.

 



 

Missione 49: La sentenza atroce

- Obiettivo: Tyrannus
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Cammino del fuoco
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesorabili - Trono del fal'Cie Titano (E5)
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Completare la missione 43
- Ricompensa primaria: Acceleratore di particelle x7
- Ricompensa secondaria: Oscillatore di cristallo x2 



2j0ywqw.png



Tra tutti i nemici che vi troverete di fronte nelle Prove del Titano, il Tyrannus è uno dei più semplici. L'unica cosa che dovete fare è impostare un Optimum molto aggressivo e mandarlo subito in Crisi, tenendo sempre un occhio sulla barra della salute.
 



 

Missione 50: Ruggiti Armoniosi

- Obiettivo: Humbaba
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Cammino del fuoco
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesorabili - Trono del fal'Cie Titano (E6)
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Completare la missione 44
- Ricompensa primaria: Hihiiirokane
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x7



2na324j.png



Il primo stadio di Humbaba è vulnerabile a Stress, Deaegis e Desphaera, Maledizione e Apatia, quindi riempitelo di stati alterati fin da subito, possibilmente potenziandovi nel frattempo. Così carico di stati alterati, Humbaba non dovrebbe essere più un problema: impostate quindi Raid Inesorabile e portate a termine lo scontro velocemente. 
 

 

 

 

Missione 51: Spartacus l'implacabile

- Obiettivo: Spartacus
- Posizione dell'Omen: Faglie inesorabili - Cammino dell'aria/terra/fuoco/acqua
- Posizione dell'obiettivo: Faglie inesorabili - Trono del fal'Cie Titano (E7)
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Completare le missioni da 35 a 50 delle Prove del Titano
- Ricompensa primaria: Mitena di Genji
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x10


2jg769x.png



L'obiettivo è vulnerabile ai principali stati alterati quali Deaegis, Desphaera, Lentezza e Maledizione, quindi, come spesso accade, iniziate lo scontro infliggendo gli status all'inizio e rinnovateli periodicamente. Ovviamente nel frattempo potenziate il vostro party con tutto quello che potete.

Lo scontro con Spartacus aumenta di difficoltà col passare del tempo. Dopo aver perso il 22% dei PV, Spartacus sfodererà la Spada torbida, un'arma in grado di portare attacchi molto potenti grazie all'abilità Effimero. La vostra contromossa sarà schierare una Sentinella per incassare il colpo e proseguire lo scontro.

Arrivati al 50% dei PV, Spartacus sfodererà la Spada impareggiabile cambiando Effimero con Nichilismo, una mossa ancora più potete. Anche questa volta schierate una Sentinella per salvare la pelle.

Purtroppo Spartacus è immune a Crisi, quindi niente lanci; portando però a 999% il bonus catena velocizzerete di molto lo scontro.

 




 

Missione 52: Sogni in volo

- Obiettivo: Zirnitra
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archylte - Terrazze occidentali
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte - Colline orientali
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Raggiungere le Sorgenti di Sulyya
- Ricompensa primaria: Anello di mistral
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x7 


k3sino.png



Usate le stesse tattiche della missione 46.
 




 

Missione 53: La liberazione del terrore

- Obiettivo: Zirnitra
- Posizione dell'Omen: Mah'habara - Caverna cinerea
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas - Canyon di Paddra
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Nessuna
- Ricompensa primaria: Anello di Fiamme
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x10 


npngk9.png



Zirnitra in questo caso è accompagnato da quattro Alraune: eliminateli velocemente e poi utilizzate le tattiche per la missione 46.
 





 

Missione 54: Più grandi sono più...

- Obiettivo: Gyactus
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archylte - Altopiano settentrionale
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte - Colline orientali
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Trova un Kyactus
- Ricompensa primaria: Pupazzo di Kyactus
- Ricompensa secondaria: Piuma di Chochobo x2 


25kljyu.png



L'Omen di questa missione è raggiungibile solo con un Chochobo. Gyactus,nonostante abbia un solo attacco, lo usa così spesso da poter risultare un osso duro, quindi state molto attenti. Questo scontro tuttavia può essere molto semplice se i personaggi hanno circa 15.000 PV (20.000 per la Sentinella). Scegliete Sazh come leader ed equipaggiatelo con oggetti che proteggono da Bruma e Strazio. All'inizio dello scontro usate la sequenza Shock di Fuoco/Ignis/Shock di Fuoco/Ignis/Shock di Fuoco per far andare Sazh sempre più lontano dal raggio d'azione di Gyactus. Se Sazh dovessere non riuscirci o uscire troppo tardi dal raggio dell'abilità 10.000 Aghi, evocate Brunilde e riprovate.

Un'altra tattica potrebbe essere quella di equipaggiare i personaggi con armi dotate di Crisi fortuita per tentare di mandare velocemente in Crisi l'obiettivo. Questa tattica può essere fondamentale se puntate a una valutazione a cinque stelle.

 




 

Missione 55 Gioventù ribelle

- Obiettivo: Neochu
- Posizione dell'Omen: Oerba - Scuola (tetto)
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte - Prateria di Agura
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Sconfiggere Baldander a Oerba e completare la missione 14
- Ricompensa primaria: Uovo nutriente
- Ricompensa secondaria: Seme di lunaria x2



34ov894.png



Il Neochu e i cinque Picochu che lo accompagnano possono essere raggiunti solo a cavallo di un Chochobo; per sconfiggere velocemente il Neochu potete fare riferimento alla missione 45.

Se invece volete utilizzare un'altra tattica dovrete attrezzarvi adeguatamente prima dello scontro. Equipaggiate i personaggi con i Superfiocchi modificati in modo da aumentare la resistenza fisica e consegnate alla sentinella un Anello di Gaia.

Iniziate con l'Optimum Matador (Occ, Sen, Sab), impostando come leader il Sabotatore per evitare che sprechi tempo togliendo i potenziamenti a Picochu. Una volta lanciato Stress su Neochu impostate Attacco Delta e preoccupatevi solo di mantenere alto il bonus catena (e tenere Sprint attivo), limitando l'utilizzo di Fenice allo stretto indispensabile. Volendo potete impostare un Optimum con due Sentinelle per limitare i danni inflitti dall'abilità Grr. 

 

 

 

 

 

Missione 56: Passi Possenti

- Obiettivo: Ugalrum
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Colline Orientali
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas, Strapiombo degli opposti
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Raggiungere la Torre di Taejin
- Ricompensa primaria: Rodocrosite
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5


2953880.png



Ugalrum è accompagnato da quattro Munchkin, nemici rognosi ma deboli che l’esperienza ci ha insegnato a eliminare velocemente prima che causino troppi problemi. Potenziate la squadra nei primi secondi dello scontro e poi utilizzate Attacco Delta per archiviare la pratica.
 




 

Missione 57: Candidi Sprizzi

- Obiettivo: Sahagin
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Colline Orientali
- Posizione dell'obiettivo: Vallis Media, Acque di Atzilut
- Classe: C
- Condizione di sblocco: Raggiungere la Torre di Taejin
- Ricompensa primaria: Uraninite
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5


9tdfdj.png



In questa battaglia affronterete tre Sahagin e due Alraune: vi consigliamo di schierare un Optimum con una Sentinella per tutta la durata dello scontro, dopo l’ovvia fase di potenziamento da effettuare nei primi turni. Per rendere più veloce il riempimento della barra catena, potete utilizzare Sfida Congiunta in alternativa al classico Attacco Delta.
 





 

Missione 58: La risoluzione decisiva

- Obiettivo: Humbaba
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archlyte, Colline Orientali
- Posizione dell'obiettivo: Mah’habara, Antica cava
- Classe: B
- Condizione di sblocco: Raggiungere la Torre di Taejin
- Ricompensa primaria: Fusciacca dinamica
- Ricompensa secondaria: Esuvia di Piros x5


2yjsyft.png



Humbaba è una creatura simile al Behemoth, il che vuol dire che una volta che si è sollevata sulle zampe posteriori può ripristinare completamente i PV e aumentare la forza dei propri attacchi: meglio quindi eliminarla prima ancora che si alzi in piedi.

Il vostro obiettivo dunque è mandarla in Crisi il prima possibile e mantenerla sempre in aria finché non è morta. Per farlo alternate Attacco Delta e sfida congiunta fino alla Crisi, quindi schierate più attaccanti che si alternino nel tenerla in aria. Ricordate che con triangolo/Y potete anticipare gli attacchi se ne avete bisogno. 

 




 

Missione 59 Doppio scontro

- Obiettivo: Zirnitra
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archylte - Colline orientali
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte - Lago sotterraneo
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Raggiungere le Torre di Taejin
- Ricompensa primaria: Fusciacca energetica
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x6 


121de0i.png



L'obiettivo è aiutato da tre Ceratoraptor che invocheranno come minimo altrettanti Ceratosauri e, se vi pare troppo poco, l'abilità Brama Sfrenata di Zirnitra infligge fino a 10.000 danni a un singolo obiettivo. La Sentinella è dunque fondamentale.

Eliminate per primi i Ceratoraptor e dopo i Ceratosauri, quindi impostate Segnale di Riscossa (Sen, Sab, Sin) come Optimum e infliggete Deaegis, Desphaera e Stress all'obiettivo mentre potenziate il vostro party con Sprint.

Per riempire velocemente la barra catena di Zirnitra l'abilità migliore è Giostra Furiosa di Lightining: utilizzatela a ripetizione.

 




 

Missione 60 L'immagine primigena

- Obiettivo: Gigagel
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archylte - Colline orientali
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte - Cima dell'evasione
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Raggiungere Oerba
- Ricompensa primaria: Pietra di Munnar
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x7 


x4mdqe.png



I Gigagel sono vulnerabili al Tuono e soffrono gli stati alterati Deaegis e Stress, colpiteli con questi status per avere subito un vantaggio consistente.

Concentratevi su un Gigagel alla volta, tutelandovi con una Sentinella: sarà una lotta lunga e il vostro vantaggio aumenterà lentamente, ma alla fine vincerete voi. 

 
 
 
 
Missione 61 La liberazione delle illusioni

- Obiettivo: Juggernaut
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archylte - Colline Orientali
- Posizione dell'obiettivo: Oerba, Antico villaggio
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Raggiungere Oerba
- Ricompensa primaria: Baluardo reale
- Ricompensa secondaria: Oscillatore a cristallo x2 


j7t8jm.png



Arrivati a questo punto dovrebbe essere uno scontro veramente molto semplice: se proprio sentite il bisogno di rinfrescarvi le idee potete consultare le indicazioni contenute nella missione 29.
 




Missione 62 Lo scudo della volontà

- Obiettivo: Raktavija
- Posizione dell'Omen: Pianura di Archylte - Colline orientali
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte - Distesa centrale
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Raggiungere Torre di Taejin
- Ricompensa primaria: Mitena di Genji
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x10 


2w2lff4.png



L'obiettivo utilizza esclusivamente attacchi magici, dunque se possibile attivate sulla Sentinella l'abilità di sintesi Cortina Magica. Anche Crisi Fortuita può rivelarsi estremamente utile, in ogni caso dotate il party degli oggetti con più resistenza magica (ad esempio le Fasce di Megas), tenete a portata di mano degli Elisir e usate una Coltre Tutelare e una Vigorosa.

Una volta lanciati Stress e Lentezza impostate Tripla Calamità (ovvero l'Optimum con tre Occultisti) per far andare velocemente in Crisi il nemico e passate a Raid Inesorabile una volta distrutto lo Schermo Fisico. Come spesso accade, la Giostra Furiosa di Lightning sarà fondamentale per far arrivare a 999% il bonus catena. Questo procedimento va ripetuto per ogni bersaglio, compreso l'obiettivo principale.

Per curarvi e rinnovare periodicamente i potenziamenti potete utilizzare Forza Indomita (Att, Sin, Ter), che vi riporterà in salute senza perdere il bonus catena.

 




Missione 63 Un disagio crescente

- Obiettivo: Adamantas
- Posizione dell'Omen: Sorgenti di Sulyya - Lago sotterraneo
- Posizione dell'obiettivo: Pianura di Archylte - Colline orientali
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Raggiungere le Faglie inesorabili
- Ricompensa primaria: Mitena di Genji
- Ricompensa secondaria: Lingotto d'oro 


ae7ajk.png


A questo punto dovreste aver sviluppato il massimo livello di Cristallium per ogni ruolo dei vostri personaggi e modificato pesantemente l'equipaggiamento a vostra disposizione. Equipaggiate tutti gli oggetti che vi garantiscano protezione contro l'elemento Terra e attivate una Coltre Tutelare e una Vigorosa prima di iniziare lo scontro.

L'unico modo per penetrare le difese dell'obiettivo è attaccare subito le zampe sinistra e destra. Indebolitele come sempre con un Sabotatore e mandatele in Crisi per liberarvene velocemente. Una volta che l'obiettivo è crollato sul pavimento, lanciate Lentezza, Deaegis e Desphaera, quindi impostate Tripla Calamità. Raggiunta la Crisi impostate Raid Inesorabile e usate le abilità speciali del party per far arrivare il bonus catena a 999%.

In alternativa potete avvalervi della vecchia tattica di utilizzare Vanille equipaggiata con Stelo di Belladonna e farle lanciare Ade a raffica. È un approccio rischioso ma se funziona può darvi una vittoria veloce. 

 

 
 
 
 
 
Missione 64 Vercingetorix il redivivo



- Obiettivo: Vercingetorix
- Posizione dell'Omen: Oerba - Ponte ferroviario
- Posizione dell'obiettivo: Monti Yaschas - Archeopoli di Paddra
- Classe: A
- Condizione di sblocco: Sconfiggere Baldanderas a Oerba e completare le missioni 27 e 51
- Ricompensa primaria: Orologio d'oro
- Ricompensa secondaria: Anima di Piros x10 

2k4ljr.png





Vercingetorix è quasi certamente la creatura più forte di tutto il gioco. Solo una squadra potenziata al massimo e dotata di oggetti modificati potrà tentare di sconfiggerlo, in particolare il sesto segmento ATB fornito dalle armi supreme sarà un vantaggio da non sottovalutare, così come la Mitena di Genji, che aumenta il danno inflitto dagli attaccanti, o il Baluardo Imperiale in chiave difensiva. Ovviamente, prima di iniziare lo scontro, utilizzate una Coltre Tutelare e una Vigorosa.

Vercingetorix attacca con uno schema di mosse abbastanza definito: all'inizio lancia una serie di magie potenti come Tempesta di Vento (che colpisce tutto il party) e Danza Sinistra (che fa danno e rimuove i potenziamenti), quindi è il turno dell'abilità Forte Inespugnabile. Questa magia rende l'obiettivo temporaneamente invulnerabile e lo fa rigenerare otto volte, curando l'1% dei PV totali, quindi più danni fate più danni verranno curati. Come se non bastasse questa abilità rimuove anche gli status alterati, potenzia e svuota la barra catena di Vercingetorix.

14ahlow.png





L'ultimo step è Vortice Magico, una super mossa che infligge tantissimi danni a tutta la squadra, per evitare di venir spazzati via impostate un Optimum con tre Sentinelle.

Quando i PV di Vercingetorix raggiungono le soglie di 90%, 60% e 30% gli spunteranno delle ali aggiuntive, aumentando la forza ogni volta. È palese che per sopravvivere a uno scontro del genere dovrete impostare la battaglia in maniera scrupolosissima, a partire dalle formazioni Optimum. Ecco una lista consigliata, tenendo presente come formazione quella con Lightning, Fang e Hope.

21j7j95.png





Asura (Sab, Sab, Sab): Permette di rimuovere velocemente tutti i potenziamenti del mostro e infliggergli tutti gli status alterati, sopratutto Bio, che dev’essere sempre attivo.

Raid Inesorabile (Att, Occ, Occ): Utile per infliggere molti danni al mostro una volta che è carico di status alterati. Potreste addirittura mandarlo in Crisi con armi dotate di Crisi Precoce: se così fosse lanciate subito Giostra Furiosa. Peana Trionfale (Acc, Occ, Ter): Passate a questo Optimum ogni volta che vi dovete curare in fase di attacco per mantenere attiva la catena.

Inno a Trismegisto (Sin, Sin, Sin): È il modo più veloce per potenziare la squadra quando i potenziamenti finiscono o vengono rimossi. Impostatelo dopo aver curato i personaggi durante la fase Forte inespugnabile.

261j0qu.png



Inno a Esculapio (Ter, Ter, Ter): Da impostare non appena Vercingetorix lancia Forte Inespugnabile. Prima di passare ad Inno a Trismegisto, finito il Forte, lanciate Asura per infliggere gli stati alterati. Grande Muraglia (Sen, Sen, Sen): Questo Optimum è fondamentale per ridurre i danni inflitti dal Vortice magico. Ovviamente subito dopo dovrete impostare un ciclo di cure con Inno a Esculapio.